Festival della Lentezza 2017, prima giornata

L’anteprima di giovedì sera all’Aranciaia con Gherardo Colombo ha inaugurato la terza edizione del Festival della Lentezza. Edizione dedicata al tema del cammino, al “fare le cose con i piedi, per riscoprire ciò che ci circonda, per riaprire gli occhi senza oblò o finestrini a far da filtro e barriera. Ed accogliere la vita a quattro chilometri all’ora.”

Se il difficile cammino della legalità è stato al centro della serata di giovedì, è invece il cammino della storia il filo conduttore degli incontri del venerdì, entrambi moderati da Mariangela Guandalini. La storia che si fa attualità, e viceversa, attraverso il racconto dei popoli in guerra. Il primo incontro, Sui sentieri di guerra, dedicato all’Afghanistan, con la giornalista Barbara Schiavulli e Sauro Forni di Emergency. Il secondo, Passi tra le memorie d’Italia, un appassionante excursus di Aldo Cazzullo dalla Grande Guerra ai giorni nostri.

In chiusura di serata il concerto Denominazione d’Origine Popolare dei Violini di Santa Vittoria.