Chi siamo

Il Festival della Lentezza è promosso dall’Associazione Comuni Virtuosi in collaborazione con il Comune di Colorno (PR).

                   

LA SQUADRA

Marco Boschini – Direttore artistico

Quando racconto del Festival della Lentezza la gente sorride. Quando mi presento, anche. Di solito il mio C.V. sono io che descrivo la mia imprescindibile famiglia, e dico che faccio un lavoro che non considero tale. Insomma, mi sa che non mi credono.

La verità è che ho passato un sacco di tempo ad inseguire tutto. Poi, a un certo punto, ho imparato a vivere con più leggerezza. Poi c’è tutto il resto. Che ho 43 anni. Che lavoro per l’Associazione Comuni Virtuosi. Che scrivo.

 

Monica Arcadu – Social Media e ufficio stampa

Da ragazzina mi chiamavano Parola per la mia timidezza, ora la parola è diventata il mio strumento di lavoro.  Adoro ascoltare le storie e amo i libri per bambini, perché parlano al cuore degli adulti. Mi piace ballare con mio figlio e mi emoziono ascoltando mio marito suonare il pianoforte.

 

Alberto Monteverdi – Comunicazione e organizzazione generale

Sono Alberto, mi occupo di comunicazione presso Areaitalia e LEN. Da ragazzo i miei amici mi chiamavano bradipo. Perché il mio mondo aveva i suoi tempi, fisici e mentali.
Invece nel mondo in cui vivo da adulto tutto è “subito”. Perché “subito” è meglio di “bene”. “Ovunque” è meglio di “qui e ora”. “Tanto” è meglio di “quanto basta”.

Il Festival della Lentezza è un’oasi. Non certo un’oasi di riposo: ma di pensiero, parola, creatività, condivisione. Cose da bradipi, insomma.

 

Franco Bassi – Responsabile ospiti

Sono nato il 7 marzo del 1961, nello stesso anno di Barak Obama. Anch’io, nella vita, volevo fare il Presidente della Repubblica, ma mia mamma ha voluto che facessi ragioneria e quella scuola deve avermi fregato.

Sono diventato estremista da subito, provando ad essere un buon comunista. Per cui, dopo una vita di amare sconfitte, in cui il “bisogna saper perdere”  è sempre stata la mia consolazione, ho deciso di dividere il mio tempo libero tra il dare una mano ai Comuni Virtuosi e l’altra a Vinicio Capossela nell’organizzare lo Sponz  Fest.

Sono entrambe feste che percorrono il loro cammino al contrario. Tra gente abituata ad andare controcorrente e a lottare per cambiare le regole del mondo. Gente mai doma. Razza da proteggere con cura.

 

Marta Sanfelici – Responsabile volontari

Mi chiamo Marta, ho 37 anni. Amo leggere, viaggiare, ascoltare musica, cucinare, darmi da fare per le cause in cui credo. Ho una vita piuttosto dinamica, a tratti frenetica, alternando vorticosamente impegni di lavoro, famiglia, amici, volontariato, sport, hobby. Ma durante il Festival della Lentezza cerco di rallentare e di immergermi in giorni pieni di parole virtuose, note colorate e persone provenienti da tutt’Italia da conoscere e scoprire. PS: rallenterò metaforicamente perché in realtà, come volontaria del Festival, mi vedrete correre da un cortile all’altro delle Reggia per controllare che organizzativamente tutto fili liscio 😉

 

Federica Ballestracci – Staff

Da piccola volevo fare l’avvocato ma, complice una lezione su Freud durante un’autogestione al liceo, sono diventata psicoterapeuta. Mi piace andare al cinema, adoro divorare libri e cantare a squarciagola in macchina. Scorbutica e un po’ acida in superficie, come la mia Peanut preferita, Lucy Van Pelt, ho fama di persona parecchio pignola! Ma sono anche disponibile, gentile e molto, molto affidabile. Forse sono finita nel “giro” della Lentezza per questo…e anche perché, a Marco Boschini, non si può proprio dire di no!

 

Stefano de Stefano – Staff

Sono nato a Milano nel lontano 1971, per amore vengo trascinato a Parma dove vivo da 10 anni.  Nella vita avrei voluto fare dell’altro, probabilmente, se adesso facessi dell’altro, vorrei fare qualcosa di diverso. Ho tante passioni, tra cui, il cinema ed il teatro. “Papà sei lento” disse una volta Cecilia, mia figlia. Un giorno comprai un libro di Boschini “Viaggio nell’Italia della buona politica”, poi conobbi il Festival della Lentezza.

 

Ruffo Valentina – Corsi e laboratori

Sono una calabra errante. Ma più che su strade battute ho vagato per nuvole, inciampando spesso per poca visibilità. La tesi in Storia Medievale, a Viterbo, mi ha condotto in luoghi affascinanti e polverosi per diventare archivista paleografa a Modena. Quando però il pancione ha avuto la meglio su strade percorsi e scelte ho deciso di essere mamma, a Parma, dove il mio errare ha preso la direzione a me più congeniale: per mondi fantastici dando vita alla mia piccola attività artigianale.

 

Daniela Vecchi – Corsi e laboratori

Di mestiere sono Arteterapeuta e da tempo ho improntato il mio stile di vita all’insegna della Creatività. La considero una risorsa irrinunciabile e oltre che utilizzarla in prima persona in ogni situazione mi piace contribuire a risvegliarla anche negli altri con l’obiettivo di promuovere e migliorare il Benessere personale e del Pianeta. Ho un talento innato nel rintracciarla ovunque, in ogni persona che incontro che siano bimbi o adulti e mi diverto moltissimo ad organizzare laboratori espressivi in cui sperimentare concretamente ciò di cui parlo. Al Festival della Lentezza ho trovato condivisione nello spirito e nei modi e per questo collaboro con piacere.