Quando un vaso cade per terra, si frantuma. Nell’arte antica del kintsugi si riuniscono i frammenti con polvere d’oro. In questo modo l’aggiustare non mette una pezza, trasforma. Un guasto diventa un’opportunità.

Aggiustare le cose è possibile. Facciamolo. Sia un rito quotidiano collettivo. Un’onda controcorrente, un canto. Che il lamento del consumo taccia per sempre. Solleviamo da terra ruggine e cicatrici, trasformiamole in speranza da plasmare. Una comunità che usa e non getta è salva, aggiustata.

Gli ospiti
Francesco Guccini
Domenica 16 giugno
Vinicio Capossela
Sabato 15 giugno
Michela Murgia
Domenica 16 giugno
Massimo Recalcati
Venerdì 14 giugno
Vito Mancuso
Sabato 15 giugno
Marco Bellocchio
Sabato 15 giugno

Un'edizione da non perdere

Guarda il programma completo

Nei tre giorni del Festival

  • Ristorazione: ristorante Food Valley
  • Esposizioni: Comuni Virtuosi, mercato degli artigiani, produttori slow e prodotti tipici
  • Laboratori: "Primi passi di meccanica" (a cura di Le Petit Vélo), "Officina del riuso" (a cura di Associazione Rusko)
  • Mostre fotografiche: “Custodi del tempo” (di Gigi Montali), “Oltre la fine, tra riparazioni e riciclo” (Color’s Light)

Io il tempo ce l’ho per capire quando è il momento di andare via senza un lamento. Poi ritroverò il mio ritmo nel respiro e nel battito del cuore, lascio allontanare la voracità imparando ad aspettare prima o dopo tutto arriverà

Niccolò Fabi

Organizzazione

Patrocini

Main sponsor

Media partner

Partner tecnici