Spettacoli

Venerdì 14 giugno 2019

21:30

Amy LaVere e Will Sexton in concerto

Folk, blues e radici del Texas.

Amy LaVere è una cantante e musicista di Memphis, nel Tennessee. Will Sexton è un cantautore e produttore americano.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

CHI E’ AMY LAVERE

CHI E’ WILL SEXTON

Primo cortile della Reggia

Sabato 15 giugno 2019

10:00

In una parola… viaggiare

Performance in cui il pubblico sarà invitato a scegliere una parola che la scrittrice racconterà, la pittrice disegnerà e il musicista suonerà. Alla fine della performance chi ha partecipato riceverà una cartolina personalizzata della parola scelta.

A cura di Elisa Bertuccioli (scrittrice), Daniela Panfilo (pittrice) e Luca Adorni (musicista).

Dalle 10.00 alle 19.00.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

Giardino Ducale
16:00

Creature

Con la Compagnia degli Equi-Voci. A quarant’anni dalla Legge Basaglia, e nel cinquantesimo anniversario dell’occupazione del manicomio di Colorno, uno spettacolo teatrale per riflettere sulla psichiatria tra ieri e oggi. Tratto da “Stravaganza” di Dacia Maraini.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. Per info: 3271929642.

PER APPROFONDIRE

Aranciaia
17:15

Il canto riparo del mondo

Concerto di sole voci con il coro Shosoloza di Parma.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

Anfiteatro
17:30

Dire, fare, baciare, lettera e testamento

Gioco che non ha bisogno di spiegazioni e in cui il pubblico sarà coinvolto sensorialmente alle azioni (o semplicemente osservare in piena libertà).

Stazioni artistiche a cura di Davide Rocchi.

Chi almeno una volta nella vita non ha giocato a “Dire, fare, baciare…” ? La penitenza che ha segnato un po’ l’infanzia di tutti noi… Cosa ci sarebbe potuto capitare? Un bacio tanto atteso? Una confessione che non avremmo mai voluto fare? Oggi vi riproponiamo le stesse sensazioni, ma a decidere la vostra sorte sarete voi, trasformando una vecchia punizione in un’esperienza da vivere e condividere.

Cinque sensazioni, cinque postazioni, cinque luoghi che vi inviteranno a partecipare, giocare, agire, a rendervi parte di un’unica grande azione. Consultate la mappa e scegliete da quali spazi bianchi farvi sorprendere.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

Giardino Ducale
19:00

Antonio Nasone in concerto

Come nel suo disco da solista, Antonio Nasone riassume un percorso di studi ed esperienze intrecciati tra loro e trasformati in una musica intima e raccolta.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

PER APPROFONDIRE

Primo cortile della Reggia
20:30

Matti da slegare

Proiezione del film di Marco Bellocchio e Silvano Agosti.

Matti da slegare è un film documentario, in bianco e nero, diretto dai registi Marco Bellocchio, Silvano Agosti, Sandro Petraglia, Stefano Rulli nel 1975. Il film nacque con l’intento di sostenere le tesi dello psichiatra Franco Basaglia sulla malattia mentale e di contribuire all’impegno politico sociale per l’eliminazione dei manicomi.

Fu girato all’interno dell’ospedale psichiatrico di Colorno  e fu finanziato dall’amministrazione provinciale di Parma, grazie all’allora assessore Mario Tommasini. Il contenuto è rappresentato dai racconti dei malati, dalle loro storie, in particolare da quelle di Paolo, Angelo, Marco, e dalle loro esperienze di lavoro all’esterno della struttura. La sequenza finale è un ballo organizzato nell’Istituto.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. Per info: 3271929642.

PER APPROFONDIRE

Aranciaia
22:00

Vittorio, restiamo umani

Spettacolo teatrale con Gianluca Foglia “Fogliazza” su Vittorio Arrigoni.

Era il 15 aprile 2011 quando la vita di Vittorio Arrigoni finiva violentemente. Il volontario e attivista per i diritti umani fu ucciso in circostanze poco chiare nella “sua” Palestina, a cui aveva dedicato l’impegno umanitario e giornalistico. Il testamento ideale di Vik è racchiuso nello slogan con cui viene ricordato, “Restiamo umani”, che oggi assume se possibile ancor più rilevanza. A sottolinearlo è Gianluca Foglia “Fogliazza”, disegnatore, autore e attore, che porta in scena il suo spettacolo dedicato proprio a Vittorio Arrigoni. La narrazione teatrale si compone di testi, musiche e disegni. Le musiche originali sono composte e saranno suonate da Emanuele Cappa (chitarra e oud).

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

PER APPROFONDIRE

Secondo cortile della Reggia
23:15

Saturday night and other stories

The smoky paths of Tom Waits. Concerto con Alberto “Beto” Carrà e Fausto Comunale.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

Primo cortile della Reggia

Domenica 16 giugno 2019

6:00

Versi d’alba

Letture poetiche con Gabriele Parrillo (voce) e Daniela Savoldi (violoncello).

Versi all’alba, una suite per voce e violoncello. La brezza dell’alba ha segreti da dirti, non tornare a dormire. Dal silenzio all’ascolto, dal respiro al suono: parole, musica e canti danzano insieme per arrivare fino a te.

Da te stesso a te stesso è un viaggio che ricopre di sottile oro questa terra”. (Rumi). Testi di Lorca, Shakespeare, Neruda, Rumi, Verde, Gualtieri, Moraes, Parrillo. Musica di Bach, Savoldi.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

CHI E’ GABRIELE PARRILLO

CHI E’ DANIELA SAVOLDI

Anfiteatro
10:00

In una parola… viaggiare

Performance in cui il pubblico sarà invitato a scegliere una parola che la scrittrice racconterà, la pittrice disegnerà e il musicista suonerà. Alla fine della performance chi ha partecipato riceverà una cartolina personalizzata della parola scelta.

A cura di Elisa Bertuccioli (scrittrice), Daniela Panfilo (pittrice) e Luca Adorni (musicista).

Dalle 10.00 alle 19.00.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

Giardino Ducale
12:00

Antonio Nasone in concerto

Come nel suo disco da solista, Antonio Nasone riassume un percorso di studi ed esperienze intrecciati tra loro e trasformati in una musica intima e raccolta.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

PER APPROFONDIRE

Primo cortile della Reggia
12:30

Assalto tribale

La Banda Rulli Frulli nasce nel 2010 da un’idea di Federico Alberghini all’interno della Fondazione Scuola di Musica Carlo & Guglielmo Andreoli presso la sede di Finale Emilia. Un evento, imprevedibile, ma estremamente significativo per il progetto è stato il sisma che ha colpito l’Emilia nel maggio 2012.

In seguito alle scosse nel territorio emiliano la Banda rimane senza la sua sede. Con l’intento di mantenere un centro di aggregazione aperto ai bambini e ragazzi l’attività del progetto però non si ferma e continua. Dal 2013 la banda porta in tour lo spettacolo-concerto.

La scelta di utilizzare materiali cosiddetti “di scarto”, di recupero, e basare quasi tutto il sound della Rulli Frulli su strumenti che in realtà strumenti non sono, è educativo e sostenibile, oltreché di grande impatto visivo e sonoro.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

CON IL SOSTEGNO DI COOP ALLEANZA 3.0.

PER APPROFONDIRE

Area ristorante
21:00

Bocephus King in concerto

Il re canadese che ha tradotto i grandi cantautori italiani da Tenco a Guccini.

Bocephus King, all’anagrafe James Perry, è una delle più grandi promesse della musica rock canadese. Arriva da Vancouver e più precisamente da Tsawwassen, una piccola cittadina sull’Oceano Pacifico dal fiero nome indiano.

Sembra uscito dal mondo del vaudeville, un Humphrey Bogart o un Robert Mitchum senza tempo che incontrano al bancone di un diner Tom Waits, Nina Simone e il drugo del grande Lebowsky.

Partecipazione libera e gratuita fino ad esaurimento posti, non occorre prenotare. In caso di maltempo l’evento è annullato. Per info: 3271929642.

PER APPROFONDIRE

Primo cortile della Reggia

Organizzazione

Patrocini

Main sponsor

Media partner

Partner tecnici