Il bosco del tempo

Cosa c’è di più lento di un albero che cresce? […]

Il bosco del tempo

Cosa c’è di più lento di un albero che cresce? Abbiamo deciso di lasciare un’impronta nella comunità che ci ospita, e di offrire una buona opportunità per tutti quelli che amano l’ambiente e la natura: pianteremo un bosco a Colorno!

Piantare alberi conviene: a noi e all'ambiente!

Per finanziare la realizzazione del Bosco, nel corso del 2017 abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, che si è conclusa il 24 dicembre centrando l’obiettivo. 168 sostenitori: persone famiglie e aziende che hanno adottato o donato un albero, per una raccolta complessiva di € 16.288,00.

Il progetto si è poi sviluppato e arricchito nella progettazione grazie al punto di vista e alla sensibilità dell’architetto Paola Cavallini, che ha affiancato l’agronomo Roberto Reggiani nell’ideazione del frutteto che vedrà la luce nell’area verde pubblica di Via Milano a Colorno messa a disposizione dall’amministrazione comunale.

Grazie al sostegno aggiuntivo dell’Associazione dei Comuni Virtuosi, del Comune di Colorno, di Banca Etica, di Parma io ci sto!, di Chiesi Farmaceutici, di Anap e Ancos, di Palazzo Gozzi, di Silvateam, di Esper e di Ragioniamo con i piedi il progetto – dal costo complessivo di € 60.000,00 – è interamente finanziato e in corso di realizzazione.

E’ prevista in primavera 2019 (data da definire) l’inaugurazione pubblica del “Bosco del tempo”.

Come sarà il Bosco?

Il progetto del bosco è stato elaborato dall’Azienda Agraria Sperimentale Stuard di Parma e dall’architetto Paola Cavallini. I costi più significativi derivano dalla realizzazione dell’impianto di irrigazione, attualmente assente nell’area individuata per la piantumazione degli alberi da frutta. Inoltre, come Festival della Lentezza abbiamo chiesto allo Stuard di seguire il bosco per i primi dieci anni, inglobando nel budget del progetto la manutenzione ordinaria e straordinaria del bosco, perché vogliamo fare le cose per bene, accudendo soprattutto nei primi anni la crescita delle piante.