Home » Edizione 2024 » Domenica 9 giugno

Domenica 9 giugno

Paolo Fresu

P.le San Francesco
Ore 21:30

Aheam Ahmad

P.le San Francesco
Ore 21:30

Daria Bignardi

P.le San Francesco
Ore 18:30

Francesca Mannocchi

Casa della Musica
Ore 12:00

Carlos Moreno

Casa della Musica
Ore 11:00

Alex Gabellini

Itinerante
Ore 16:00


Ore 10:00 — colonne Ventotto

Il viaggio

Performance teatrale a cura di Galline Volanti.

Ore 11:00 — Casa della Musica, sala dei concerti

La città dei 15 minuti

Incontro con Carlos Moreno. Introduce e dialoga con l’autore Chiara Bertogalli.

Le città sono sopravvissute a regni e imperi, a rivoluzioni e guerre, alle più diverse crisi e a ogni altra circostanza avversa: come espressione degli abitanti alle sfide del presente e del futuro, si sono dimostrate più resistenti di qualsiasi altra struttura socio-territoriale. La città di domani dovrà essere sempre più funzionale e interattiva, costruita e pensata con immaginazione e creatività, in modo da trovare nuovi modi di tessere relazioni tra le due componenti essenziali della vita cittadina: il tempo e lo spazio. Da qui prende avvio il progetto “Città dei 15 minuti”.

Ore 12:00 — casa della Musica, Cortile D’Onore

Le parole in comune

Caterina Bonetti dialoga con Francesca Mannocchi.

Beit è una parola comune a palestinesi e israeliani, e vuol dire casa.

Ore 12:00 — P.le Salvo D’Acquisto

Fanfara balcanica

Concerto di Fan Fath Al.

Dalla profonda passione per la musica delle bande dell’est si orienta la scelta di dare formazione e forma allo stile di un gruppo di musicisti milanesi: nasce così nella primavera 2021 la fanfara Fan Fath Al. Il metallo vibrante e il ritmo infuocato raccontano storie di passione, amore e morte, immergendosi nei suoni e nelle armonie in un viaggio verso luoghi diametralmente lontani e interiori. Con: Luca Grazioli (tromba), Simone Cocina (eufonio), Davide Marzagalli (sax alto), Arturo Monaco (trombone), Martina Campi (trombone), Alberto Introini (basso tuba), Alessio Profeti (rullante), Emanuele Cossu (tapan).

Ore 15:00 — Colonne Ventotto

Trilogia dell’impossibile

Sonorizzazione live di film di Georges Méliès con gli Stato Brado.

Trilogia dell’Impossibile è il titolo del cine-concerto che i Stato Brado dedicano al primo grande cineasta della storia del cinema che ha immaginato scenari futuri: Georges Méliès. Un evento in cui vengono sonorizzati live i suoi celeberrimi “Le voyage dans la lune” (1902), “Le voyage impossible” (1904), “L’eclipse du soleil en pleine lune” (1907). Con Lorenzo Valdesalici, Alessio Vanni e Lorenzo Marra.

Ore 16:00 — Itinerante

Un nonno da cortile

Performance teatrale per bambini di Alex Gabellini.

Florindo Ceccaroli è un nonno buffo, genuino, ironico. Trasporta il pubblico in dinamiche assurde raccontando storie di terra, piante e animali. Florindo ha due grandi passioni: la campagna e il circo. Walter lo scoiattolo gli ricorda gli acrobati, le api sono grandi maghi e le galline perfette giocoliere. Ama le bolle di sapone perché sono come i sogni, belle e fragili e non smette mai di inseguirle.

Ore 16:30 — P.le Salvo D’Acquisto

Fanfara balcanica

Concerto di Fan Fath Al.

Dalla profonda passione per la musica delle bande dell’est si orienta la scelta di dare formazione e forma allo stile di un gruppo di musicisti milanesi: nasce così nella primavera 2021 la fanfara Fan Fath Al. Il metallo vibrante e il ritmo infuocato raccontano storie di passione, amore e morte, immergendosi nei suoni e nelle armonie in un viaggio verso luoghi diametralmente lontani e interiori. Con: Luca Grazioli (tromba), Simone Cocina (eufonio), Davide Marzagalli (sax alto), Arturo Monaco (trombone), Martina Campi (trombone), Alberto Introini (basso tuba), Alessio Profeti (rullante), Emanuele Cossu (tapan).

Ore 17:00 — P.le San Francesco

Spazio84 Crew

Performance di hip hop e break dance con gli allievi della scuola Centro Studi Danza Spazio84.

La crew di Spazio84 regala momenti di gioia ed energia, ma soprattutto la necessità di danzare come mezzo di comunicazione attraverso il linguaggio della cultura hip hop, nata proprio nelle strade come danza e musica sociale, con lo scopo di aggregare, diventando poi uno stile di danza codificato vero e proprio.

Ore 18:30 — P.le San Francesco

Ogni prigione è un’isola

Presentazione del libro di Daria Bignardi. Introduce e dialoga con l’autrice Vincenzo Picone.

“So come vanno le cose col carcere” scrive, “il carcere lo odiano tutti. Alcuni amano il carcere degli altri, per così dire”: parlarne è un gesto inevitabilmente politico, perché rivolgendo lo sguardo al carcere lo si rivolge al cuore della società, ma questo è anche e prima di tutto un libro personale, in cui ogni cosa – ritratti, riflessioni, cronaca, ricordi – è cucita assieme dalla scrittura limpida e coinvolgente dell’autrice. 

Ore 19:00 — P.le San Francesco

Rompere gli argini

Proiezione del docufilm a cura del Centro Studi Movimenti di Parma.

Tra gli anni Sessanta e Settanta anche a Parma furono sperimentati i primi tentativi di rompere gli argini di una società chiusa, escludente, giudicante per accogliere e restituire dignità e possibilità a chi non aveva voce in capitolo sul proprio destino. La Fattoria di Vigheffio, il Laboratorio 8 marzo, l’Azienda artigiana provinciale, l’Istituto Montagnana divennero per molte persone realtà alternative al manicomio e alle altre istituzioni totali e simbolo della possibilità concreta di uscirne. Una storia straordinaria, animata da alcuni amministratori come l’assessore provinciale Mario Tommasini, insieme a diversi operatori e operatrici del sociale e a studenti universitari, che ha posto le basi per la nascita di molte delle cooperative sociali che ancora oggi sono attive in città. Un progetto di Margherita Becchetti, Ilaria La Fata, per la regia di Lorenzo Melegari.

Ore 20:00 — P.le San Francesco

Cucù verdiano

Ogni giorno, alla stessa ora, gli Allievi di Accademia Verdiana interpretano un’aria verdiana accompagnati al pianoforte. Un momento speciale per emozionarsi e lasciare che la musica irrompa nella frenesia della quotidianità.

Ore 20:30 — P.le Salvo D’Acquisto

Fanfara balcanica

Concerto di Fan Fath Al.

Dalla profonda passione per la musica delle bande dell’est si orienta la scelta di dare formazione e forma allo stile di un gruppo di musicisti milanesi: nasce così nella primavera 2021 la fanfara Fan Fath Al. Il metallo vibrante e il ritmo infuocato raccontano storie di passione, amore e morte, immergendosi nei suoni e nelle armonie in un viaggio verso luoghi diametralmente lontani e interiori. Con: Luca Grazioli (tromba), Simone Cocina (eufonio), Davide Marzagalli (sax alto), Arturo Monaco (trombone), Martina Campi (trombone), Alberto Introini (basso tuba), Alessio Profeti (rullante), Emanuele Cossu (tapan).

Ore 21:00 — P.le san francesco

Musica dalle macerie

Concerto di Aheam Ahmad. Ospite d’onore Paolo Fresu.

Le Variazioni sono un’opera eterna, che “sa come tirarti dentro, come non farti più uscire, come incantarti”. Esattamente come un labirinto: sempre uguale e diverso sempre, in cui poco muta e tutto cambia. Il celebre pianista iraniano, uno dei più interessanti interpreti di Bach della nostra epoca, le rilegge con il rispetto e la sensibilità cosmopolita di cui è intrisa la sua formazione, e le rende un messaggio di pace e di armonia fra le diverse civiltà.


Il programma può essere soggetto a variazioni senza preavviso. Scopri tutte le informazioni di servizio su come partecipare: come funzionano le prenotazioni, cosa succede in caso di maltempo, ecc.


LA NOSTALGIA DEL FUTURO

UN EVENTO organizzato da

CON IL PATROCINIO DI

MAIN SPONSOR

SPONSOR

Partner tecnici

Partner ISTITUZIONALI

PARTNER FESTIVAL

SI RINGRAZIA