Home » Edizione 2024 » Sabato 8 giugno

Sabato 8 giugno

Umberto Galimberti

P.le San Francesco
Ore 19:30

Francesco Billari

Casa della Musica
Ore 15:00

Vera Gheno

Casa della Musica
Ore 16:00

SIO

Colonne Ventotto
Ore 17:00

Enrico Galiano

Casa della Musica
Ore 11:30

Gianluca Foglia “Fogliazza”

P.le San Francesco
Ore 21:30

Napoli Segreta

Colonne Ventotto
Ore 21:00

Piero Martin

Casa della Musica
Ore 17:00

Carlo Barbante

Casa della Musica
Ore 10:00


Ore 10:00 — casa della musica, sala dei concerti

Scritto nel ghiaccio

Presentazione del libro di Carlo Barbante. Introduce e dialoga con l’autore Piero Martin.

A bordo di una formidabile macchina del tempo. Un viaggio straordinario nella memoria del nostro pianeta e del suo clima.

Ore 11:30 — casa della musica, cortile d’onore

Come trovare il proprio daimon

Lectio magistralis di Enrico Galiano.

Lezioni per capire qual è il proprio posto nel mondo con Enrico Galiano, insegnante, autore e creator. Nel 2020 il «Sole 24 Ore» lo ha inserito nella lista dei dieci insegnanti più influenti sul web.

Ore 12:00 — p.le salvo d’acquisto

Fanfara balcanica

Concerto di Fan Fath Al.

Dalla profonda passione per la musica delle bande dell’est si orienta la scelta di dare formazione e forma allo stile di un gruppo di musicisti milanesi: nasce così nella primavera 2021 la fanfara Fan Fath Al. Il metallo vibrante e il ritmo infuocato raccontano storie di passione, amore e morte, immergendosi nei suoni e nelle armonie in un viaggio verso luoghi diametralmente lontani e interiori. Con: Luca Grazioli (tromba), Simone Cocina (eufonio), Davide Marzagalli (sax alto), Arturo Monaco (trombone), Martina Campi (trombone), Alberto Introini (basso tuba), Alessio Profeti (rullante), Emanuele Cossu (tapan).

Ore 15:00 — casa della musica, sala dei concerti

Domani è oggi

Presentazione del libro di Francesco Billari. Introduce e dialoga con l’autore Vincenza Pellegrino.

Nel suo nuovo saggio Francesco Billari, demografo e rettore dell’Università Bocconi, osserva l’orizzonte del Paese attraverso le lenti della sua scienza, condividendo politiche e proposte per invertire le rotte della crisi su diversi fronti: una scuola realmente inclusiva, un welfare più attento ai bisogni delle famiglie, una politica abitativa che aiuti i più giovani e una migliore gestione (e integrazione) dei flussi migratori.

Ore 16:00 — casa della musica, sala dei concerti

Immaginare futuri con le parole

Vera Gheno in dialogo con Elisabetta Salvini.

Dal podcast de Il Post “Amare parole” all’ultimo libro “Grammamanti”. Le parole sono centrali nelle nostre vite e dischiudono infinite opportunità. Per questo dovremmo instaurare con loro una vera e propria relazione amorosa, sana, libera, matura. Perché le parole ci permettono di vivere meglio e ci danno la possibilità di cambiare il mondo.

Ore 17:00 — casa della musica, sala dei concerti

Storie di errori memorabili

Presentazione del libro di Piero Martin. Introduce e dialoga con l’autore Fausto Pagnotta.

Non si tollera, non si riconosce, non si perdona, ma non si può evitare. È l’errore, prezioso compagno di quel meraviglioso errare che è la vita. Un viaggio sorprendente tra memorabili incidenti di percorso della scienza!

Ore 17:00 — colonne ventotto

S(er)io ma non troppo

Marcello Cavalli intervista Simone Albrigi, in arte SIO.

Anche noto come Simone Albrigi, mitologico inventore di Scottecs e delle sue avventure, SIO sarà protagonista di una performance in cui c’è tutto, ma proprio tutto. Tutto cosa? Non si sa! Perché SIO è il re del nonsense, quel gap di senso da cui nascono nuovi modi di comunicare e trasformare le parole, con ironia ma anche no. SIO ci parlerà della sua esperienza con il canale YouTube, “Scottex Magazine”, i bambini, i viaggi, le “Storiemigranti, il disegno dal vivo e tutto il suo mondo.

Ore 18:15 — p.le san francesco

Cucù verdiano

Ogni giorno, alla stessa ora, gli Allievi di Accademia Verdiana interpretano un’aria verdiana accompagnati al pianoforte. Un momento speciale per emozionarsi e lasciare che la musica irrompa nella frenesia della quotidianità.

Ore 18:30 — casa della musica, sala dei concerti

Transylvania Circus

Spettacolo di marionette da tavolo e burattini per bambini dai 5 anni in su. Con Italo Pecoretti.

Misteriose e strane creature formano la compagnia del Transylvania Circus. Uomini drago che sputano fuoco, fantasmi acrobati, un malinconico licantropo capace di camminare in equilibrio sulla luna e poi lei, la stella dello spettacolo, l’affascinante donna vampiro, che si esibirà nell’arte del trasformismo. Ma un suono sinistro distrae gli artisti di questo oscuro circo, è il battito di un cuore, nessuno sa spiegarsi da dove mai arrivi quel battito. Forse l’amore è capace di risvegliare anche i cuori di creature senza vita come loro? O forse quel battito sarà il vostro. Ma non temete Signori, gli artisti del Transylvania Circus sono tutt’altro che pericolosi e se il vostro cuore batterà, non sarà per la paura!

Ore 18:30 — p.le salvo d’acquisto

Il bambino con il lupo dentro

Animazione letteraria per bambini a cura di Circolarmente

Il racconto su due sorelle molto famose, Vanessa Bell e Virginia Woolf, diventa una storia d’amore per l’arte, l’immaginazione e i giardini. Un giorno Virginia si sveglia male, non parla e fa strani versi: non c’è nessuno, vuole solo stare in camera sua, niente le interessa e nessuno la fa stare meglio. Vanessa allora fa quello che sa fare: prende i pennelli e dipinge una parete di fiori e poi un’altra e un’altra ancora, trasformando la stanza della sorella in un giardino bellissimo con tanto di scala e altalena. Perché quando si è spinti verso il basso si deve pensare alto.

Ore 19:30 — p.le san francesco

La nostalgia del futuro

Lectio Magistralis di Umberto Galimberti.

A partire dall’idea poetica di questa edizione del Festival, un viaggio tra passato e futuro con gli occhi di un filosofo, saggista e psicanalista tra i più noti in Italia.

Ore 21:00 — colonne ventotto

Napoli Segreta

DJ Set con Lorenzo Sannino e Gianpaolo Della Noce. In collaborazione con Beat To Be.

Napoli segreta è un progetto ideato dai DJ e collezionisti partenopei Lorenzo Sannino e Gianpaolo Della Noce. Probabilmente non è mai esistita una Napoli senza musica. Di certo, però, c’è tanta musica a Napoli che non è mai esistita veramente. Musica composta, incisa e poi dimenticata, finita per popolare vecchi scaffali polverosi, bancarelle dei mercatini e scatoloni di infiniti stock di dischi. È la Napoli che nessuno, o quasi, ha mai visto e sentito, la Napoli Segreta.

Ore 21:30 — P.le San Francesco

Vittorio, restiamo umani

Narrazione con disegno e musica di Gianluca Foglia “Fogliazza” dedicata alla vita di Vittorio Arrigoni. Musiche eseguite dal vivo da Emanuele Cappa (chitarra e oud). Ingegnere del suono Stefano Melone.

“Restiamo Umani”. Chiude così Vittorio Arrigoni, Vik per gli amici, assassinato nella notte del 15 aprile 2011 a soli 36 anni, le pagine del suo diario “Piombo Fuso” in cui racconta in prima persona l’assedio di guerra che l’esercito israeliano ha operato ai danni della popolazione palestinese nella Striscia di Gaza. “Vittorio – Restiamo Umani” è una narrazione di teatro civile, è un messaggio che invoca Pace, subito, ovunque vi siano “palestine” nel mondo, ovunque l’odio infiammi la violenza.

Ore 23:00 — P.le salvo d’acquisto

Fanfara balcanica

Concerto di Fan Fath Al.

Dalla profonda passione per la musica delle bande dell’est si orienta la scelta di dare formazione e forma allo stile di un gruppo di musicisti milanesi: nasce così nella primavera 2021 la fanfara Fan Fath Al. Il metallo vibrante e il ritmo infuocato raccontano storie di passione, amore e morte, immergendosi nei suoni e nelle armonie in un viaggio verso luoghi diametralmente lontani e interiori. Con: Luca Grazioli (tromba), Simone Cocina (eufonio), Davide Marzagalli (sax alto), Arturo Monaco (trombone), Martina Campi (trombone), Alberto Introini (basso tuba), Alessio Profeti (rullante), Emanuele Cossu (tapan).

Ore 23:00 — caffè del prato (p.le san francesco)

Viaggiamusica

Duo Noce in concerto.

Musica dal vivo, poesia, assaggi. Con il Duo Noce: Filippo Maturani (violino) e Giuseppe Olivieri (clarinetto). In collaborazione con Verdi Off e Associazione Culturale Musicale “Rapsody”.


Il programma può essere soggetto a variazioni senza preavviso. Scopri tutte le informazioni di servizio su come partecipare: come funzionano le prenotazioni, cosa succede in caso di maltempo, ecc.


LA NOSTALGIA DEL FUTURO

UN EVENTO organizzato da

CON IL PATROCINIO DI

MAIN SPONSOR

SPONSOR

Partner tecnici

Partner ISTITUZIONALI

PARTNER FESTIVAL

SI RINGRAZIA